Il clima al Pala-yamamay di Busto Arsizio è quello delle grandi occasioni: arrivano i Campioni d’Italia e il pubblico di Milano dimostra di sapere apprezzare i grandi eventi sportivi, soprattutto con un avversario come Modena Volley.

20161009-4

Premetto che il punto di osservazione non era dei più ottimali, avendo davanti i “giganti panchinari” della squadra di turno che occupava la nostra metà campo, però qualcosa si è riusciti a vedere.

20161009-2

La partita è stata a due facce: primi due set, una dimostrazione di forza dei Campioni d’Italia che ha letteralmente “annichilito” la malcapitata ricezione avversaria, creando un clima di confusione generale che ha portato ad un elevato numero di errori di servizio.

Nel primo set il muro di Modena non perdona e le distanze, con Vettori e Piano in ribalta, rimangono alte e si chiude in scioltezza (25-20) nonostante un timido tentativo di riaggancio dei meneghini a metà parziale.

Per il secondo, musica ancora migliore del primo, nonostante una partenza con un appena accennato punto a punto, ma poi Modena prende le distanze con Ngapeth micidiale per il muro avversario e si va in scioltezza (25-18)

20161009-3

Qui nasce e si spegne la grande illusione: sembrava fatta per un facile 3-0 per gli scudettati, invece Milano mette fuori la testa e lotta con caparbietà punto a punto (aiutata molto da un calo di efficacia nelle schiacciate di Ngapeth e da qualche “colpo a vuoto” in ricezione: molte ricezioni andate out) e porta a casa (23-25) un set con continui sorpassi e contro-sorpassi e spuntato ad un passo dai vantaggi. Quasi stesso film per il quarto set e sostanziale equilibrio in campo con maggioranza di errori da entrambe le squadre (evidentemente la stanchezza regna) fino al 19-19: qui Modena ha uno scatto da Campioni d’Italia e realizza un break che sembra chiudere il match (24-20), ma qui succede che noi modenesi dobbiamo sempre soffrire (i Carrozze sono temprati e qualcuno ha detto gatto senza avere il sacco) e Milano si riporta sotto annullandoci 3 match-points; ma Modena ha detto “basta”, la posta doveva essere tutta sua e al 4° MP la butta giù (25-23), prendendo match e i 3 tre punti, tirati, sudati ma meritati!

20161009-6             20161009-8

Sempre così, avanti gialli i Carrozze sempre con voi!!

20161009-5

#carrozzesottorete #modenavolley #azimut #revivre