Come promesso ecco a voi il primo, ma non sarà l’unico, evento fuori dai palazzetti dello sport organizzato da e per la nostra onlus! Un grande spettacolo teatrale!!!
Vi chiederete perchè, la risposta è molto semplice, siamo cresciuti e tante persone si sono avvicinate alla nostra Onlus e allora riusciamo a fare cose che sono in sintonia col nostro modo di essere e che non sono solo quella immensa passione per la Pallavolo anzi per Modena Volley dalla Panini in poi.
VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!! Chi non ci sarà dovrà portare la giustificazione.

col patrocinio del Comune di Maranello

Martedi 7 Febbraio, ore 21

Auditorium Enzo Ferrari – Maranello

Str. Nazionale Abetone Superiore 78

Ingresso a offerta libera

L’incasso sarà utilizzato per il reperimento di mezzi attrezzati

per il trasporto di persone diversamente abili

QUANDO AL CINEMA PIOVEVA

Lettura sceneggiata e illustrata di brani del libro di Francesco Guccini

Dizionario delle cose perdute”

C’è stato un tempo in cui si doveva litigare con le maglie di lana e i costumi da bagno fatti in casa, per non dire di pennini e calamai.

Riusciamo ancora a ricordare i vapori del bagno domenicale nel mastello di legno, con l’acqua riciclata per tutta la famiglia? E chi rammenta l’ebbrezza di giornate vagabonde fatte di battaglie con la cerbottana, criminali fiondate a grondaie e passerotti, lunghi Giri d’Italia sui marciapiedi coi coperchini della birra? E i cinema fumosi e ruspanti di una volta, con le pellicole rigate che pareva ci piovesse sempre dentro? E le terribili prove iniziatiche della naja, e quelle imbarazzanti e un po’ patetiche delle balere paesane? E la futuristica velocità della locomotiva a vapore e della gloriosa Topolino?

Sembra qualche secolo fa, ma è passato (solo?) un cinquantennio.

Anche se i bambini e i giovani cresciuti a McDonald’s e Nintendo ne hanno soltanto una vaghissima idea, noi eravamo così.

Ce lo ricorda Francesco Guccini, con la disincantata nostalgia del suo sguardo e la bonaria ironia della sua scrittura.

Lo spettacolo vuole evocare oggetti, modi e vissuti che hanno formato la memoria collettiva di un pubblico attempato; ma spera anche di far conoscere un po’ di quel mondo, così lontano e così vicino, alle generazioni più giovani.

Lettori interpreti cantanti musicanti e figuranti

Giancarlo Antolini, Cecilia Cavallini, Miria Gelati, Fabrizio Lazzarini,

Federica Grana, Leo Lerose, Gabriele Manicardi, Aldo Peri, Mauro Pugni,

Sergio Ravani, Willer Scurani, Donatella Sola, Loredana Zito

Immagini suoni microfoni e luci: Maurizio Piccinini