Ultima partita di questa regular season 2016/17, in casa contro Piacenza. Al Palapanini c’è la classica atmosfera da amichevole, anche se questa partita ha più valore solo per Modena, che deve giocarsi la 4^ piazza, utile per avere fattore campo almeno nei quarti di finale dei playoff. Piacenza non ha comunque trascurato l’agonismo, giocando una partita corretta e onorando un impegno che, da parte sua, non fruttava alcun obiettivo essendo già matematicamente sesta in ogni caso.

Prima della partita il “tempio del volley” ha tributato un doveroso applauso ad un giocatore, ora schierato dall’altra parte della rete, che ha lasciato gradevoli ricordi nella tifoseria geminiana e che giocava l’ultimo match della sua ricca carriera: Samuele Papi.

Inoltre, sul versante canarino, si registra il debutto dell’alzatore Dragan Travica, al ritorno nella casa gialloblu dopo 8 anni. E’ alla sua terza esperienza sotto la Ghirlandina dopo quelle giovanili del biennio 2003-05 e la stagione 2008-09: è il nostro rinforzo in chiave play-off e si conta molto sull’esperienza che in questi anni ha maturato in giro per il mondo.

Il primo set è sembrato un motore freddo che prima si è scaldato e poi ha reso nella sua potenza: Modena e Piacenza hanno dato vita ad una buona parte di parziale in equilibrio, anche se Modena è riuscita progressivamente a costruire il suo vantaggio, miglorando molto il servizio e opponendo muri efficaci grazie ad Holt e qualche buona giocata di Ngapeth. Nel finale Modena imprime una decisa accelerazione che ci porta a chiudere il set 25-19. E’ l’ 1-0.

Nel secondo parziale Piacenza vuole dimostrare che non vuole rilassarsi neanche in una gara che non presenta stimoli obiettivi e cerca di tenere un agonismo che, probabilmente, Modena non si aspetta e così tiene sulle corde un avversario che accusa una certa rilassatezza. Si comincia davvero male 2-6, poi tra tentativi di recupro e nuovi allunghi piacentini, gli ospiti riescono a fare loro questo set con lo stesso punteggio del primo ma a loro favore: 19-25. Si va in parità: 1-1.

Il terzo set è stato decisamente equilibrato ma molto combattuto: si sono registrate differenze che arrivavano a 3 punti ma, tra sorpassi e controsorpassi, Piacenza ha avuto il merito di tenere viva la gara trascinando l’equilibrio fino al 20-20. Modena qui ha impresso una velocizzazione del gioco che Piacenza non ha più tenuto e chiude il parziale con un discreto vantaggio grazie ad un grande ace di Holt e un muro fantastico di Piano: 25-21. Si va sul 2-1 e, con la contemporanea sconfitta secca di Verona sul campo di Perugia, Modena raggiunge aritmeticamente la 4^ posizione, quindi al match viene meno anche la motivazone di classifica per Modena.

Ma non viene meno la motivazione “etica” di rispetto per il proprio pubblico che ha sempre sete di vittoria senza calcoli, compresi noi Carrozze.

Nel quarto set Piacenza è più stanca e, nonostante un avvio potente dove si porta a 3 punti avanti, non riesce a tenere il ritmo. Dopo una fase abbstanza equilibrata, Modena raggiunge il pareggio su 9-9 e da qui comincia uno spettacolo a parte dei Campioni d’Italia. Modena macina gioco, scambi veloci, murate e battute micidiali in servizio (finalmente pochi errori), raccogliendo un vantaggio che si allarga col tempo e si arriva a 6 punti di margine che gli permettono di chiudere il match: 25-19. E’ 3-1 finale.

Buon terzo debutto di Travica e buona prova corale di tutta la squadra che, comunque, evidenzia sofferenza appena la squadra avversaria decide di spingere: nel secondo set abbiamo subito troppo l’iniziativa avversaria e questo atteggiamento alimenta dubbi sulla reale tenuta della squadra in match con avvversari di livello (vedasi Trento e Civitanova). Il nostro augurio è che questa vittoria ci faccia partire nei play-off col piede giusto, anche dal punto di vista morale.

Noi Carrozze intensificheremo il nostro tifo in quel che diventa il periodo più importante di tutta la stagione avendo da affrontare i play-off scudetto e le fasi eliminatorie di Champions League.

AVANTI GIALLI, FINO ALLA FINE! ED I CARROZZE SEMPRE CON VOI!