Dopo la parentesi in Supercoppa, dove Modena si è comunque comportata con onore dimostrando già una discreta quadratura nel gioco, ricomincia il campionato. Quest’anno abbiamo senz’altro la squadra in grado di riscattare la stagione scorsa nel corso della quale non siamo riusciti a confermarci sui livelli della precedente.

Quest’anno il ritorno del nostro acclamatissimo capitano, Bruninho, ha riacceso entusiasmo e speranza per vivere una stagione all’altezza del blasone di Modena, ovvero della piazza, della città Regina d’Italia.

Ora assistiamo alla prima giornata del campionato di Superlega maschile di pallavolo, con Modena che esordisce davanti al pubblico amico affrontando una neopromossa che vorrà dimostrare, sicuramente, di non essere arrivata in Superlega per caso.

Nel primo set Modena si dimostra sempre più un potente motore diesel: comincia in sordina e il punteggio si mantiene in discreto equilibrio fino al 7-7 poi Modena decide di fare capire alla squadra ospite che al PalaPanini non si scherza e inizia a scavare un solco che Castellana non è più in grado di colmare. Dopo qualche errore a servizio e ricezioni poco controllate, Modena prende in mano le redini del set, soprattutto grazie ad Urnaut e Holt, e, come da pronostico, fa suo il set senza grandi patemi: la squadra avversaria mostra molte pecche a muro e gli attacchi di Modena sono micidiali. Il set scorre velocemente e si chiude 25-16. E’ 1-0.

Il secondo set comincia peggio del primo e Modena si ritrova addirittura a -2 (3-5) ma la benzina di Castellana finisce qui: un superbo exploit di Sabbi (risulterà essere il MVP del match), che mette a segno tre aces consecutivi, stordisce gli avversari e la nostra punta di diamante, Ngapeth, assesta loro il colpo del definitivo ko a metà set, rendendoli incapaci di provare a reagire. Anche questo set finisce con lo stesso canovaccio del primo: 25-15. E’ 2-0 e la partita sembra già in cascina.

Il terzo set Modena lo affronta con troppa sicurezza e Castellana dimostra di non essere ben disposta a farsi rifilare un cappotto a 0. Questo set e’ combattutissimo, anche con errore in servizio di entrambe le squadre, e si trascina avanti punto a punto, con continui capovolgimenti al cambiopalla. Modena prova un allungo a metà set ma viene prontamente ripresa. Modena si trova persino costretta a chiedere il primo time-out di tutta la partita. Castellana trova anche la forza di arrivare ai vantaggi ma Modena ha dei campioni in grado di vincere le partite con carattere ed in pochi attimi e così e’ stato. Si vince il set 26-24 (grande onore alla squadra pugliese) e si vince il match 3-0.

Si comincia bene e anche noi Carrozze ci presentiamo alla prima del PalaPanini al gran completo, carichi di entusiasmo per quella che, ci auspichiamo, possa essere una stagione davvero importante e ricca di soddisfazioni vincenti. Vero è che ci sono due squadre, sulla carta, superiori a Modena (Civitanova e Perugia) ma noi siamo convinti di poter vivere una stagione migliore rispetto alla scorsa. Il nostro sostegno sarà forte, papabile e sempre carico, solo per voi… NSLS!

AVANTI GIALLI, FINO ALLA FINE! E I CARROZZE SEMPRE CON VOI!