Primo turno infrasettimanale di SuperLega 2017/18 in cui si affrontano, in un PalaPanini in veste feriale, la squadra locale, Azimut Modena Volley e GiGroup Monza, due formazioni che finora hanno rispettato il pronostico secondo il loro valore tecnico: Modena 2 vittorie a 0 set subiti e Monza vittoria con Sora 3-1 e sconfitta con Milano medesimo risultato.

Modena è chiamata a confermarsi a certi livelli per rimanere in scia a Civitanova e Monza deve riscattarsi per non ritrovarsi immischiata in parti basse.

Il primo set è stato molto sofferto, ne è prova il fatto che, nella parte centrale e fin verso la fine, siamo stati maggiormente sotto nel punteggio. Dopo un avvio equilibrato con tentativo di fuga di Modena dove si arriva a +4 Monza chiama time out e, complice un momentaneo calo di potenza d’attacco modenese, arriva a +3 nella parte centrale. Modena chiama anche’essa time out e riesce ad arginare la manovra brianzola, recuperando il punteggio e attaccando nel finale quando Ngapeth, Holt e Mazzone decidono che è ora di farla finita e spingono sull’acceleratore: il servizio di Monza facilita molto le cose in questo finale di set e Modena se lo porta a casa soffrendo molto. 25-22 è 1-0

Il secondo set, come ormai da prassi consolidata, è il solito ed efficace monologo gialloblu; la superiorità tecnica canarina non permette ai lombardi di entrare in partita e Monza è travolta. Si inizia con Sabbi che subito fa capire le intenzioni per questo secondo set: insieme a Ngapeth e Urnaut comincia a scavare il solco che caratterizzerà tutto il parziale. A metà set, poi, entra in scena il gigantone americano (poi MVP del match) che mostra tutta la sua devastante potenza nei 3 metri, demolendo la zona 3 avversaria, con palloni che paiono granate di cannone e per Monza non c’è niente da fare. Nel finale ci pensa il solito cannoniere di razza, Ngapeth, con la collaborazione di Argenta, subentrato per Sabbi, a chiudere la pratica: 25-13, 2-0.

Nel terzo parziale Monza si ridesta, per una breve ma intensa comparsata per ricordare che, al di là della rete, esiste anche un’altra squadra di volley, e poi ritorna nello spogliatoio. L’inizio è molto equilibrato ma Modena stasera ha davvero Hoit in stato di grazia. Modena prova una fuga ma un momento di crisi di Urnaut, che subisce un doppio muro, e un momento di sbandamento della difesa, permettono a Monza di fare uscire la freccia sinistra verso metà set ma è stata solo una fiammata: Monza, dopo una bellissima azione iniziale e dopo aver tentato di rientrare in partita, va in confusione totale cadendo tre volte in over e sbagliando parecchio in servizio. Holt marca la presenza nei momenti chiave e, nel finale, Modena trova il colpo di gas definitivo e scappa: Sabbi ci mette del suo e poi chiude Bruno con un muro per il match: 25-19, 3-0!

 

Questa partita non fa che confermare il buon stato di forma di Modena che, partita dopo partita, mostra di crescere anche caratterialmente dimostrando di essere composta prima da uomini oltre che ottimi giocatori. L’impronta del mister si fa sempre più evidente, la squadra si muove con sincronismo e, anche se a volte accusa passaggi a vuoto in difesa, dimostra di saper affrontare i momenti di difficoltà, stringendo i denti e mantenendo calma e lucidità. Si sta dimostrando in pieno la bontà del progetto intrapreso quest’estate e il campo ci sta dando molta soddisfazione! Continuate così ragazzi!

 

AVANTI GIALLI, FINO ALLA FINE! E CONTATE SEMPRE SU NOI CARROZZE!