Partita lunga e combattuta quella di ieri pomeriggio tra Gi Group Monza e Azimut Modena.
La compagine canarina si è caratterizzata per le sue assenze importanti dovute ad un infortunato Giulio Sabbi ed un influenzato Maxwell Holt.
Al “Candy Arena” di Monza si è presentata una rappresentanza delle “Carrozze Sottorete” che ha vissuto sulla propria pelle momenti molto belli ed emozionanti: Martina è stata intervistata a sorpresa da andrea Lucchetta a pochi minuti dal fischio di inizio e il video è stato postato su “Instagram” ricevendo in tempi record infiniti “Like”.

Ma veniamo all’analisi delle due formazioni in campo dove, come già detto prima, Modena si è trovata costretta a fare importanti modifiche al sestetto titolare.
Azimut parte quindi così schierata: Bruno alzatore, Argenta opposto (al posto dell’infortunato Sabbi), Ngapeth ed Urnaut bande, Mazzone e Bossi (inserito al posto dell’influenzato Maxwell Holt) centrali e Rossini libero.

Monza risponde con Shoji palleggiatore, Plotnytsky e Dzavoronok schiacciatori, Buti e Beretta centrali, Finger opposto e Rizzo libero.

1° set: dopo un primo inizio di set giocato punto a punto tra le due formazioni, Modena si porta sull’11 a 6 grazie ad un super Urnaut. Monza non cede e riesce quasi a raggiungere l’Azimut arrivando al 10-12 ma i canarini, anche se con un gioco non sempre fluido, riescono a dominare il finale di set aggiudicandoselo per 18 a 25.

2° set: Monza parte più determinata ed efficace in attacco creando un primo mini breack sul 4-2. Entra Pinali al posto di Argenta ma il distacco non cambia con Monza che mantiene il vantaggio per tutto il set riuscendo poi ad aggiudicarselo per 25 a 18.

3° set: Viene confermato Pinali opposto e il set parte con Modena che allunga fino al 6-2. Monza reagisce e riesce quasi a raggiungere la compagine canarina, fiamo al 10-11 per noi.
Ngapet ed Urnaut prendono in mano il set e con attacchi efficaci portano l’Azimut sul 17-21 e subito dopo sul 19-24. Lo sloveno chiude il set con un ace in battuta. Siamo 19-25, due set a uno per noi.

4° set: Monza parte forte e crea un primo distacco da Modena sul 4-2. La Gi Group gioca meglio e Modena prova ad inserire Van Garderen ma solo Urnaut gioca con costanza. Modena si avvicina molto a Monza, siamo 12-10, ma non riesce mai nel sorpasso.
Stojcev prova a cambiare Bruno con Franciscowic che distribuisce un buon gioco. Mazzone fa un ace in battuta portando la squadra in parità sul 21-21 ma il set finisce a favore di Monza che chiude 25-22.

5° set: siamo al tie breack, set decisivo che ci porta a vincere o perdere due punti importanti per la classifica. Si parte giocando palla su palla fino al 6-6. Modena poi, grazie ad Urnaut trova il distacco arrivando al 6-9. Dopo il cambio di campo Bruno fa un ace in battuta e siamo 8-11. Monza ci prova e torna in parità sull’11 a 11 grazie a due ace di Plotnyskyi ma il muro di Modena chiude il match. L’azimut vince il set 13-15 e si aggiudica questa partita per 3 set a 2.

Le “Carrozze Sottorete” ringraziano la squadra e augurano una pronta guarigione a Giulio e Maxwell e come sempre… AVANTI GIALLI.