Questa domenica sono iniziati i quarti di finale di pallavolo al meglio delle tre partite e quindi possiamo dire che siamo ufficialmente entrati nel vivo dei play off. Modena ha giocato contro Milano, che per tutto l’anno è stata una squadra con la quale le vittorie raggiunte dalla nostra squadra sono sempre arrivate dopo partite impegnative e combattute palla su palla e chiuse al tie-break.

Modena è entrata in campo con il sestetto composto da Bruno in regia, Argenta opposto (Sabbi è tornato ad allenarsi con la squadra proprio questa settimana!), Urnaut e Ngapeth schiacciatori di banda, (Ngapeth sostituito per il secondo set dal fratello, Swan, a causa di una distorsione per fortuna non grave), Bossi ed Holt centrali, (Mazzone ancora in fase di recupero quindi fuori rosa a causa della storta alla caviglia rimediata contro Ravenna), libero Rossini con qualche apparizione di Tosi.

Milano invece ha risposto con Perez al palleggio, Abdel Aziz opposto, Cebulj e Klinkenberg bande, l’ex di Modena, Piano, al centro con Averill e Fanuli libero. Durante la partita sono entrati in campo a tratti anche alcuni giocatori che all’inizio sono partiti dalla panchina come Schott, schiacciatore, Sbertoli palleggiatore, Galassi centrale e Piccinelli libero.

Proviamo ad analizzare l’andamento di questa partita interminabile e incerta su chi sarebbe stato il vincitore fino all’ultima palla.

1° set

Milano parte determinata e Modena si trova a dover inseguire fino al 13 pari. L’Azimut trova poi il sorpasso, siamo 13-15. Milano chiama un time out e al rientro Ngapeth casca male sulla caviglia e deve uscire dal campo. Viene sosotituito dal fratello, Swan, e Tosi entra anche lui in aiuto alla difesa alternandosi con Rossini. Un Urnaut dei giorni migliori accompagna la squadra fino alla fine del set che si chiude 26 a 24 per noi.

2° set

Nelle file di Modena, dopo una robusta fasciatura alla caviglia, rientra in campo Earvin Ngapeth. L’Azimut si porta avanti fino al 4 a 0 ma Milano riesce a ricompattare il gioco rimettendo tutto in parità prima sul 5 a 5 poi sul 7 a 7 ed infine sul 9 a 9. Modena riesce poi ad impostare un gioco migliore e prende il largo fino al 22-19. Milano però non si arrende e la raggiunge nuovamente ed il gioco procede con la massima parità fino al 24 pari. Milano, determinata, chiude quindi il secondo parziale 27 a 25. Siamo un set pari.

3° set:

Modena entra in campo concentrata e mantiene un livello di gioco più alto rispetto a Milano. L’Azimut è sempre in vantaggio e si aggiudica il terzo set 25 a 19.

4° set:

Fino all’undicesimo punto la partita procede sostanzialmente in parità, colpo su colpo. Milano poi riesce a prendere un piccolo break prima sul 17 a 15 e dopo sul 21 a 18. L’Azimut cerca il recupero ma Milano gioca in modo più convincente e chiude il quatro parziale 25 a 21. Siamo in perfetta parità set… si gioca tutto al tie break.

5° set:

Modena parte più determinata e convinta; Milano tenta il recupero ma i canarini si mostrano decisi alla vittoria. La partita e il primo quarto di finale se li aggiudica Modena sul 15 a 12.

MVP della serata… Earvin Ngapeth!!!!!!!!!

Come sempre le “Carrozze Sottorete” hanno supportato e tifato a gran voce i loro beniamini “sudando” palla su palla come se fossero stati loro in campo a giocare.

Domenica prossima, 18 marzo, una delegazione di loro partirà per seguire la squadra in questa trasferta impegnativa.