In un “PalaPanini” gremito in ogni ordine di posto e ancora festante per la Supercoppa vinta, l’Azimut Leo Shoes si presenta in campo con il sestetto della scorsa settimana: Christenson in regia, lo Zar opposto, Anzani e Holt centrali, Urnaut e Bernotz come schiacciatori di banda, Rossini libero.

Sora risponde con palleggiatore Seganovin, opposto Petkovic, centrali Caneschi e Di Martino, in banda Nielsen e Ferreira, Bonami libero.

Modena parte subito determinata grazie agli attacchi in pipe di Urnaut e i primi tempi di Anzani portandosi velocemente a casa il primo set per 25 a 16.

Dopo il cambio campo Modena rientra cambiando Bernotz con Caliberda il quale ripaga la scelta di Velasco con una prova di sostanza estrema in ricezione e difesa. Il set scorre velocemente e si chiude a favore di Modena per 25 a 17.

Nel terzo parziale il sestetto del secondo set rimane invariato con un ingresso vittorioso di Pinali verso la fine del match che si conclude 25 a 18 a favore di Modena. Decisive in questo terzo parziale anche le battute vincenti di Christenson.

A fine partita giro d’onore della squadra che mostra fiera la coppa conquistata la settimana scorsa e con l’MVP della serata, Urnaut, che sfila in prima posizione.

Tra i 4800 presenti non è mancato il sostegno delle “Carrozze Sottorete” ai loro beniamini che a bordo campo a fine partita hanno festeggiato la squadra.

Luca Scognamillo di Carrozze Sottorete