MODENA C’E’!

Il ritorno della Azimut Leo Shoes a Modena in campionato dopo la pesante sconfitta di Milano trova un palazzetto come al solito strapieno e noi Carrozziani presenti come sempre numerosi.

Coach Velasco schiera la sua migliore formazione: la diagonale Christenson-Zaytsev, posti 4 Urnaut-Bednorz, centrali Holt- Anzani e libero Rossini. Subentreranno Mazzone e Kaliberda.

Coach Tubertini, al quale il palazzetto riserva un lungo applauso di stima, mette in campo la diagonale Sottile (classe 1979)-Toncek Stern, posti 4 Palacios-Swan N’gapeth (ex di turno), centrali Gitto-Barone e libero il neo acquisto Santucci. Subentreranno Gavenda e Ziga Stern.

Il primo set mette subito in evidenza che i padroni di casa si sono ritrovati dopo la defaillance di Milano e, nonostante Latina sia squadra ostica e motivata, il divario è visibile a tutti; il risultato
25-19 ne è la riprova.
Nota dolente l’infortunio di Anzani che sul finire del set, nel tentativo di difendere una palla, si procura un infortunio alla caviglia.

Nel secondo parziale Mazzone sostituisce il suo pari ruolo non sfigurando. All’inizio del set gli ospiti sembrano avere ritrovato nuova linfa tanto da riuscire a portarsi in vantaggio sul 7-8 ma la superiorità tecnica di Modena porta il risultato sul 20-14. Ancora Latina si avvicina fino al 23-21 ma poi il set si conclude 25-21.

Il terzo set si svolge sulla falsa riga del primo con Latina mai veramente in partita e si conclude in soli 26’ con il risultato di 25-18.

MVP della serata Totò Rossini! Holt ritrovato! Christenson fantasioso! Mazzone sicuro! Zaytsev grintoso (ci pensa Antoine a motivarlo)! Urnaut una certezza! Bednorz non troppo costante (ma lo perdoniamo)! Kaliberda presente alla chiamata!

ORA…..archiviata la faccenda Latina siamo tutti carichi e concentrati per la partita di Coppa Italia di giovedì sera contro Milano, NOI ci saremo e proveremo ad essere l’ottavo uomo in campo per motivare la squadra a riuscire ad aggiudicarsi il pass per le semifinali di Bologna.

Martina per Carrozze sotto Rete

Lascia un commento