Secondo set: la chiave del match !!

“Carrozze” sintonizzate per il recupero della quarta giornata di ritorno della Superlega che vede in campo l’ Allianz Powervolley Milano, contro la Leo Shoes Modena. Le squadre presentano i seguenti sestetti, ALLIANZ MILANO: Sbertoli-Patry in diagonale, Urnaut-Maar in banda, Kozamernik-Piano al centro con Pesaresi libero. LEO SHOES MODENA: Christenson-Vettori in diagonale, Lavia-Petric in banda, Stankovic-Mazzone al centro con Grebennikov libero. Nel primo set Modena a “trazione anteriore”, pochi scambi si arriva al primo pari del parziale (6-6) su attacco di Lavia, si “raddoppia” e siamo al 12-12. Nel proseguo è Modena che ripete una sequela di attacchi che non lasciano respiro all’ Allianz Milano, 10-12 Vettori in diagonale, 15-16 su primo tempo di Mazzone, 19-23 Lavia a segno, 19-24 ace di Karlitzek, Modena chiude il set 20-25. IL secondo set è in sostanza un rocambolesco nonchè strabiliante cambio di fronti, nella prima parte del parziale e’ Modena a condurre sino ad un “solido” 6-14 con ben 8 lunghezze di vantaggio. Pochi scambi e Milano rovescia il parziale a proprio favore, un primo pareggio arriva sul 19-19, 25-25 iniziano i vantaggi con un botta e risposta al cardiopalma, il primo set point è Modena ad averlo sul 25-26 ma non sfrutta l’ occasione. Milano non molla, ma Modena annulla al varco ben 2 set point per poi cedere il parziale 30-28, Muro di Kozamernik su Petric. Terzo set, Lavia mette a segno un mani out e siamo sul 5-5, punteggio che fa pensare ad un set giocato “point to point”, purtroppo non e’ cosi’, poichè Milano mette la freccia di sorpasso e inizia una serie di attacchi e muri vincenti, Ishikawa a segno 15-10, Milano va a chiudere il set, muro di Piano su Mazzone 25-18. Nel quarto parziale Modena torna sui livelli di gioco del primo set e s’ invola chiudendolo 21-25, siamo al tie-break. IL tie-break si gioca sostanzialmente alla pari e probabilmente, è la “misura” della forza delle 2 compagini in campo: mani out messo a segno da Petric e siamo al 10-10, muro vincente di Christenson 13-13, Lavia a segno 14-14, Patry tocca la linea in battuta 15-15. Vantaggi che non lasciano respiro, un serratissimo duello, Piano in rete 16-16, primo tempo di Kozamernik 17-17, Vettori batte out 18-18, ace di Ishikawa 19-18, Kozamernik chiude un durissimo e combattuto match: 20-18. Milano batte Modena 3-2. Siamo concordi con il commento in calce del coach Andrea Giani, Modena perde sostanzialmente la possibilita’ di fare suo il match nel secondo set quando, trovandosi in vantaggio di ben 8 lunghezze, fa scendere l’ intensita’ agonistica e Milano approfitta del “fatale” calo. Le “Carrozze” saranno di nuovo sintonizzate il 24/01/2021 alle ore 18 dove, al PalaPanini, la Leo Shoes Modena, incontrera’ la Sir Safety Perugia. Forza GialloBlu’ 💛💙

“Andrea Giani: “Abbiamo buttato via il secondo set, abbassando il nostro ritmo, ci siamo adeguati a quello di Milano, che era in difficoltà e lì ci siamo persi, poi siamo riusciti a trovare certezze. Ci sono alcune cose nel nostro gioco sulle quali dobbiamo migliorare perché in match come questi sono i dettagli a fare la differenza. Quando i set vanno ai vantaggi basta veramente poco, dobbiamo finalizzare meglio le situazioni complicate e decisive. Perugia? Andiamo in campo per vincere, sempre e solo per vincere, non firmo mai per un tie-break”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.