Ciao a tutti.

In questo editoriale vorremmo spendere due parole per un importante evento che andremo a vivere e che sarà molto importante sotto tanti punti di vista. Questa è l’occasione per consacrarci come l’associazione PER i disabili costituita anche DA disabili e ci rende orgogliosi, ma allo stesso tempo un po’ tristemente stupiti, di essere un unicum in Italia. Si desidera che questo diventi un primo passo verso quella divulgazione a livello nazionale e (ma qui sognamo in grande) anche a livello europeo. Ricordiamo che questa cena ci è costata tempo, fatica, concentrazione e tutto affrontato con grande spirito di collaborazione, sacrificio, umiltà e dedizione. Abbiamo coinvolto tante persone, anche esterne all’Associazione, per le quali desideriamo esprimere tutto il nostro sincero ringraziamento per l’impegno profuso (stiamo pensando anche alle mamme cuoche); questa partecipazione così sentita è segno che riusciamo a fare breccia nella sensibilità delle persone, ci riusciamo perchè siamo fortemente uniti e spingiamo tutti in un’unica direzione, tutti quanti indistintamente: ognuno con tempi e mansioni diversificate, a seconda delle capacità individuali, ma la somma di tutte queste energie ci farà andare lontano.

Siamo un’associazione che, per antonomasia, è l’espressione più schietta e sincera della solidarietà e della sensibilizzazione e le partecipazioni che finora abbiamo ottenuto sono la dimostrazione che stiamo davvero facendo nascere qualcosa di bello, stiamo “brevettando” un modello di associativismo che, ci auguriamo presto, potrà essere condiviso in tutta Italia. E’ nostro preciso dovere farci conoscere il più possibile, attraverso i mezzi di informazione, per essere certi che non siano solo i disabili modenesi quei “pochi fortunati”  che possono usufruire di un servizio così unico e spettacolare come il nostro. La prima gita a Ravenna lascia un ricordo organizzativo assolutamente da imitare e questa cena, finalmente una nostra cena vera, unita all’aria di riconciliazione (come dimostrato da quelle bellissime foto di Ravenna) che respiriamo in Società, sarà la nostra occasione, il nostro vero trampolino di lancio, verso un futuro che, se lo vogliamo con impegno e determinazione, sarà davvero radioso.

Buona cena a tutti.