TRE PUNTI NELLA CALZA…

Nel giorno della Befana al PalaPanini si svolge l’incontro tra l’Azimut Leo Shoes e Consar Ravena.

Modena Volley ha recuperato lo Zar e Mazzone ma si trova fuori gioco Maxwell Holt che, durante l’allenamento  mattutino, si è procurato un infortunio alla caviglia.

L’Azimut si presenta in campo con Christenson alzatore, lo Zar opposto, schiacciatori di banda Bednorz e Urnaut, centrali Anzani e Mazzone, libero Rossini.

Ravenna risponde con Saitta alzatore, opposto Argenta, (l’opposto titolare Ryclicki è impegnato con la sua nazionale), schiacciatori di banda Raffaelli e Poglajen, centrali Russo e Verhess, libero Goi.

I giocatori che partono al primo set rimangono in campo per tutta la durata del match e non ci sono particolari cambi di formazione.

Nel 1° set Modena si mette subito avanti grazie ai muri vincenti di Anzani e Bednotz, siamo 3 a 1. Mazzone allunga ulteriormente sul 6 a 3. Chriestenson si mostra determinante a muro e l’Azimut allunga fino al 10 a 5. Ravenna reagisce e si avvicina sul 13 a 10. Christenson prima vincente a muro, si appoggia poi a Bernorz, siamo 19-14. Dopo un time out chiesto da Modena Velasco chiede un cambio facendo uscire dal campo lo Zar e inserendo Pinali che però non porta i frutti delle volte precedenti. Ravenna in battuta e in attacco con Argenta arriva in parità sul 24. Grazie poi ad una schiacciata vincente di Tine da zona due e una sua conseguente battuta Modena riesce a chiudere il set 26 a 24.

Nel secondo set rientra lo Zar come titolare e Bednorz fa la voce grossa facendo un punto in palleggio sul 6 a 3 e schiacciate determinanti fino al 12-10. Sul 13 a 11 a Ravenna viene considerato doppio un palleggio ma Modena sbaglia la battuta consentendo a Ravenna di riavvicinarsi sul 13-12.

Lo Zar subisce un muro e Ravenna trova il pareggio, siamo 15 a 15. Ivan reagisce murando lui a sua volta e consentendo a Modena un allungo sul 18-16. Totò fa una grande difesa, 21-18 e a seguire dopo un video check vincente per Ravenna siamo sul 21-19. Grazie a una super difesa di Christenson fuori dal campo di gioco in mezzo al pubblico e alla grande forma di Urnaut e Bernortz Modena riesce a portare a casa anche il secondo set 25 a 21.

Nel terzo set Ravenna parte più determinata e trova un primo allungo sul 3 a 2 e grazie ad un muro vincente su Bednotz  arriva sul 5 a 8 con Modena costretta a chiedere un time out. Al rientro in campo l’Azimut ha una bella reazione e grazie a belle schiacciate di Anzani e Bednotz riesce a raggiungere Ravenna. Due muri determinanti di Bednotz ed Anzani consentono il sorpasso, siamo 12-11. Ravenna chiede un time out  ma al rientro in campo commette una doppia ed Anzani, grazie al suo turno favoloso in battuta, porta Modena sul 16 a 12. Un muro determinante dello Zar e una sua schiacciata portano Modena sul 19 a 13. Ravenna chiede nuovamente il time out ma al rientro in campo Bednorz in battuta porta Modena sul 21-13 con due ace. Un muro di Anzani permette a Modena un’ulteriore allungo sul 23-14. Ravenna riesce a fare un muro e un attacco vincente arrivando al 23-16. Sul 24-16 Ravenna sbaglia la battuta e la partita si chiude a favore di Modena sul 25-16.

Bednorz con i suoi 18 punti in attacco si guadagna il premio come MVP della serata.

I 13 muri vincenti, i 4 ace in battuta e una percentuale di attacco del 54% grazie anche a un Christenson in ottima forma consentono così a Modena di chiudere i giochi a proprio favore.

Le “Carrozze Sottorete” come sempre presenti al palazzo per tifare i propri beniamini vi aspettano domenica prossima in trasferta al Forum D’Assago!!!

Martina di “Carrozze Sottorete”.

Lascia un commento