Modena-Perugia: andata e ritorno

Per questo incontro di Superlega al Palapanini c’è il pubblico delle grandi occasioni siccome arrivano i primi della classe della Sir Safety Conad Perugia, di uno stratosferico Leon e il bomber Atanasievic, contro i quarti in classifica dell’Azimut Leo Shoes Modena. I padroni di casa si schierano con Christenson al palleggio, lo Zar in posto 2, Urnaut e Bednorz in posto 4, Anzani e Holt in posto 2, Rossini libero. Perugia controbatte con De Cecco al palleggio, Atanasijevic opposto, Leon e Lanza schiacciatori, Podrascanin e Ricci al centro, Colaci libero.

Nel primo set, dopo un sostanziale equilibrio, Urnaut prende per mano i padroni di casa. La parità permane fino al 16-16. Non si verifica mai da questo punto in poi uno scarto superiore ai due punti: la fine del set viene sancita da un errore di Leon in pipe, i padroni di casa mettono in saccoccia il primo set 25-23, 1-0.

 Nel secondo parziale Perugia parte meglio però Modena controbatte e si arriva in parità a quota 18. Da questo momento in poi Atanasijevic, giocatore stimato dal sottoscritto, incamera una serie di battute fulmicotone annichilendo la ricezione dei padroni di casa e con un parziale netto di 7-0 Perugia pareggia i conti; 18-25, 1-1.

Nel terzo set Atanasijevic sugli scudi; dopo un iniziale ace di De cecco, valevole per il 5-7, l’opposto serbo riesce a prendere per mano il suo team e tramite la sua positività e fluidità in attacco (che gli garantiscono 8 punti nel solo terzo parziale), trascina i suoi al vantaggio fino al 20-25 finale, 1-2.

Dopo l’iniziale botta e risposta fino all’8 pari, e ad un inversione di tendenza dei padroni di casa, si riesce ad arrivare ad un equilibrio fino al 20-20. Atanasijevic dal canto suo continua la sua giornata di grazia caratterizzata da scaldabagni dai 9 metri, però nonostante tutto il set viene vinto da Perugia con una serie di battute di Leon che va in battuta sul 20 pari e non ne esce più fino alla fine dell’incontro. La fine della partita viene sancita da un fatale errore in battuta dello Zar.

Mvp della partita Leon con 19 punti, topscorer del match è invece Atanasijevic con 27 punti.

La compagine umbra e quella emiliana si ritroveranno di fronte il 9 Febbraio per la prima semifinale di Coppa Italia alle 15:30 presso l’Unipol Arena di Bologna. La seconda semifinale sarà giocata alle 18 tra Lube Civitanova e Itas Trentino Volley.

I Carrozziani e tutta Modena vi aspettano per tifare la squadra e provare a portare a casa l’agnognata vittoria del trofeo della Coppa Italia.

Luca Scognamillo

Lascia un commento