CHE LIBERAZIONE!!!

Giovedì 25 Aprile 2019, Festa della Liberazione, riuscirà Perugia a “liberarsi” di Modena e accedere alla finale scudetto o la “resistenza” canarina avrà la meglio sulla'”invasore”?
Il Palapanini è una marea di magliette gialle, biglietti esauriti in 20 minuti dalla messa in vendita.
Già dal riscaldamento le tifoserie avversarie, (300 perugini al seguito), mettono in scena uno spettacolo di cori e tifo che preannunciano un pomeriggio di fuoco.

ORE 16.00 le squadre entrano in campo.
Modena schiera un sestetto che vede Christenson palleggiatore e Zaytsev opposto, Bednorz e Tillie posti 4, Holt e Mazzone centrali, Rossini libero. Tillie sostituisce Urnaut infortunato ed entra per la prima volta da titolare. Entrerà Anzani.
Perugia risponde con De Cecco palleggiatore e Atanasijevic opposto, Leon e Lanza posti 4, Podrascanin e Ricci centrali, Colaci libero. Entreranno Berger e Piccinelli.
Il primo set rivela da subito il grande equilibrio che c’è tra le due squadre e si trascina con botte e risposte, aces e primi tempi, muri e schiacciate degne della migliore pallavolo sino al 15-14; Modena a questo punto cerca l’ allungo e ci riesce con giocate perfette da parte di tutti i presenti in campo supportati da un tifo assordante.
Primo parziale 25-19 per i gialloblu in 23 minuti… IL PALAZZETTO ESPLODE!!!
Secondo set: si riparte con grande agonismo e voglia di riscatto da parte dei perugini. Si procede punto a punto ma questa volta sono gli ospiti ad essere uno o due punti avanti. Leon infila una serie di 3 aces consecutivi che fanno temere un copia incolla della partita precedente dove Modena aveva subito un sorta di black-out… ma non è così; partendo dal 18-18 i canarini cominciano la scalata verso la vittoria anche del secondo set che si conclude con un risultato meno netto del primo ma comunque sempre a nostro favore 25-23 (32 minuti di gioco).
Manca 1 set per portare i grifoni a gara 5, canarini scatenati – Block devils con le spalle al muro!
IL PALAPANINI E’ INCANDESCENTE!!!
Nel terzo set Modena è inarrestabile, ogni palla si alza e cade esattamente dove deve cadere; sembra telecomandata! Perugia si trova di fronte una squadra granitica che non lascia passare nulla e non ha la forza di reagire. Sul 14-7 alza la bandiera bianca della resa. Il set si conclude sul 25-17 dopo soli 24 minuti.
NEL TEMPIO DEL VOLLEY ESPLODE IL BIG-BANG!!!

Perugia non è stata sicuramente all’altezza delle sue aspettative, giocare davanti a 5.000 tifosi gialloblu non è mai facile e i suoi migliori giocatori sono risultati un po’ sottotono rispetto ad altre volte.
Questo però non toglie nulla alla grande prestazione che Zaytsev e compagni hanno portato in campo, nessuno di loro ha mollato e tutti hanno dato il massimo.
Portare a gara 5 Perugia poteva sembrare un’utopia alla fine della Regular Season ma ad oggi le due squadre si equivalgono.
Domenica 28 Aprile siamo sicuri che assisteremo ad una partita straordinaria.
Noi Carrozze partiremo numerosi alla volta di Perugia, abbiamo già organizzato due pulmini. Faremo come sempre il tifo ed appoggeremo la squadra dal primo all’ultimo minuto.
La vincente dovrà affrontare in finale al meglio dei 5 incontri Civitanova del Coach De Giorgi e dell’ ex canarino Bruninho.
Vinca il migliore e come sempre…..
FINO ALLA FINE AVANTI GIALLI!!!

Martina per Carrozze Sotto Rete

Lascia un commento