Modena cala il poker

I “carrozziani” si sono diretti verso l’impianto ravennate Pala De Andre’, per assistere all’incontro valevole per la quarta giornata di superlega, che ha visto opposte le compagini della Porto Robur Costa Ravenna e Leo Shoes Modena. Ravenna si schiera con: Saitta al palleggio, Vernon opposto, Lavia e Ter Horst alle ali, Grozdanov e Cortesia centrali e Kovacic libero, da segnalare Recine per Ter Host al cambio. La Leo Shoes Modena risponde con: Christenson al palleggio, Zaytsev opposto, Holt e Mazzone al centro, Bednorz (Benji) posto 4, coadiuvato da Anderson, con Rossini libero.  Modena detta legge attraverso una coriacea prestazione in tutti i fondamentali a partire dal servizio, gli ace sono ben 6 equamente suddivisi tra Max Holt e Micah Christenson. I laterali sfoderano una poderosa performance certificata dagli scores, MVP del match il polacco Bartosz Bednorz con 12 punti, a seguire con medesimo score Ivan Zaytsev. Primo set si chiude velocemente 25-20. E’ pero’ nel secondo set che la Leo Shoes Modena, sale letteralmente in cattedra, facendo segnare un tondo 8 a zero, trend che riesce a mantenere sino alla fine del set chiudendolo 25-17. Terzo set, partenza abbastanza equilibrata poi monologo Modena, chiusura poderosa di Denys Kaliberda con 2 attacchi a segno (2 “lavatrici” )… schiacciate a terra sul parquet avversario e il set si chiude 25-16. Da segnalare inoltre l’affiatamento degli sparring partner Salsi e Pinali, autori anch’essi di una buonissima prestazione. Le Carrozze anche oggi presenti a bordo campo, dopo aver concluso le foto di rito, si sono dirette a gustarsi una buonissima piadina romagnola sulla strada del ritorno e vi aspettano tutti, mercoledí al Palapanini 13 Novembre per il match valevole per la quinta giornata di superlega contro la compagine laziale della Top Volley Latina dell’ex coach castelfranchese di origine, Lorenzo Tubertini e, del “tulipano”, Van Garderen e dell’altro ex Samuel Onwelo. Fino alla fine avanti gialli.

Luca Scognamillo per Carrozze Sottorete

Lascia un commento