“Carrozze” sintonizzate su Rai Sport per il recupero dell’undicesima giornata di
Superlega. Le squadre scendono in campo con questi rispettivi sestetti:
Modena parte con la diagonale Christenson-Vettori, in banda Petric-Karlitzek,
al centro Stankovic-Mazzone, libero Jenia Grebennikov. La Top Volley
risponde con Sottile e l’ex gialloblù Sabbi in diagonale, in banda ci sono
Cavuto e Swarcz con Krick e Rossi al centro, Cavaccini libero.

Nel primo set Modena parte decisamente forte portandosi avanti di alcune lunghezze, ritrovandosi presto 8-13 con Karlitzek che “scarica a terra” da posto 4, arrivano 2 ottimi primi tempi di Mazzone pressoche’ consecutivi 11-17/12-18, da li’ a poco Modena fa suo il set chiudendo 19-25. Nel secondo set Modena ha un evidente calo al contempo La Top Volley Cisterna, alza il livello di gioco e Modena non riesce a recuperare, set che Cisterna chiude 25-19. Cisterna-Modena un set pari. Terzo set Modena sempre avanti, sommando varie lunghezze, 3-10 su primo tempo di Mazzone, 9-13 diagonale stretto di Karlitzek, 12-15 muro di Stankovic su Krick, 14-17 muro di Vettori su Randazzo. Ma punto dopo punto, Cisterna si avvicina sino all’ incredibile pari che avviene sul 19-19, muro di Krick su Mazzone, si gioca “point to point” ma e’ Cisterna ad avere la meglio chiudendo un “rocambolesco” set 27-25. Nel quarto set Modena fa intuire una possibile fuga sul 1-4 con una bellissima pipe di Karlitzek, ma purtroppo non sara’ cosi’, poichè Cisterna aggancia il pari sul 12-12, ace di Sabbi. Le due squadre per svariati passaggi si fronteggiano pressoche’ alla pari, ma è sul 19-20 con un muro di Mazzone su Sabbi, che Modena s’ invola chiudendo il set 22-25, ed è Vettori a portare Modena al tie-break. Nel tie-break Modena alza il livello di gioco e di li’ a poco, Petric porta Modena sul 4-8 con un bellissimo ace, 6-11 primo tempo di Stankovic, 6-13, secondo ace consecutivo di Christenson. Tie-break chiuso agevolmente 7-15 per Modena. Prima di lasciare in calce il commento a caldo di Coach Giani, le “Carrozze” dedicano un accorato saluto a Diego Maradona, un grandissimo del calcio che ci lascia prematuramente. Ciao Diego, riposa in pace.

“Andrea Giani: “Il terzo set dovevamo portarlo a casa, ma facciamo anche un applauso a Cisterna che è riuscita a stare in campo alla grande, dimostrando che si può fare anche nelle difficoltà. Il bicchiere è pieno perché abbiamo vinto e siamo usciti bene da una partita strana. Monza? Iniziamo un tour de force e ogni partita giocheremo per vincere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.