Modena: che SPETTACOLO !!!

“Carrozze” sintonizzate per la sesta giornata di ritorno di Superlega, che porta in scena l’incontro tra la Gas Sales Bluenergy Piacenza del coach Lorenzo Bernardi e la Leo Shoes Modena del coach Andrea Giani. Si scende in campo con questi rispettivi sestetti, Piacenza: Baranowicz-Grozer in diagonale, al centro Mousavieraghi e Candellaro, in banda Clevenot e Russell, libero Scanferla. Modena: in diagonale Christenson-Vettori, in banda ci sono Petric e Lavia, al centro Stankovic-Mazzone, libero Jenia Grebennikov. IL primo parziale è un lunghissimo set, una interminabile battaglia con un finale da cardiopalma. Bellissimo lo spettacolo che queste 2 squadre hanno offerto e, sin dall’ inizio, e’ un susseguirsi di colpi dove, la qualita’ tecnica e la tensione agonistica, sono di grande livello. IL 7-10 è segnato dal muro di Lavia su Grozer ed ancora Lavia sul 10-12 con una spettacolare pipe, 19-19 primo tempo di Mazzone, 22-23 su ace di Petric, 24-24, muro di Stankovic su Russell. Si arriva al 25-25 su attacco di Lavia, da qui in poi e’ un serratissimo point to point ma è Modena che va a prendersi il set 33-35, muro di Lavia su Grozer. Possiamo dire che questo set è stata la “chiave di volta” dell’ intero match, sotto il profilo mentale e’ un set che pesa ed incide probabilmente sul rendimento susseguente. Nel secondo set infatti non c’è praticamente storia, Modena conduce il parziale sempre in vantaggio dall’ inizio alla fine, permettendosi addirittura sul 10-20 (muro di Petric su Finger), 10 lunghezze di distacco. Un evidente cedimento del Piacenza e Modena chiude 15-25, muro di Lavia su Russell. Modena in vantaggio per 2 set a zero. IL terzo set sembra un po’ la “fotocopia” di quello appena giocato, si arriva cosi’ al 6-11, muro di Lavia su Finger, ma da qui in poi il Piacenza, con un sussulto di orgoglio agonistico, punto su punto si avvicina, con due imponenti muri Piacenza si porta a sole due lunghezze, 20-23 muro di Botto su Petric, 22-24 muro di Mousavi su Vettori, ed un errore sul 22-25, Finger attaccando fuori, cede il set a Modena. Quello visto oggi e’ davvero un bel Modena, complimenti a tutta la squadra e al coach Giani, particolari note vanno ad un Mazzone in grande spolvero che fa segnare 10 punti, Lavia eccellente con 14 punti messi a segno, un ottimo Vettori con 12, Petric 10, Stankovic 8, ed ovviamente un grande Grebennikov. Vi lasciamo in calce qualche commento a caldo del coach Giani e di Daniele Lavia. Le “Carrozze” saranno sintonizzate per il prossimo incontro visibile in chiaro, su RAI SPORT sabato 16 Gennaio alle ore 18, dove andra’ in scena il match tra Modena e LUBE. A tutti voi cari amici e ai vostri cari, buon 2021 !! Forza GialloBlu’.

Coach Giani: “Una partita con punti in palio non determinanti ma importanti, soprattutto perché entriamo in un ciclo di partite difficili. Per diverse settimane non abbiamo visto il campo se non per gli allenamenti, quindi c’è mancato il ritmo partita, quindi giocarla non è stato facile e vincere il primo set ai vantaggi è stato incredibile, una prova di forza che ci siamo portati dietro fino alla vittoria”.

Daniele Lavia: “È stata una partita fondamentale in vista della classifica, e noi siamo stati bravi nonostante avessimo perso il ritmo gara. Negli ultimi dieci giorni ci siamo allenati tanto e abbiamo lavorato sodo in palestra. questa è una grande vittoria e non può che darci una grande spinta e carica morale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.